08/02/15
Studio italiano conferma potere antiage della proteina Creb1. Si produce se si assumono meno calorie. Più salute per la gente e anche per il pianeta.
leggi...
"Chi ha paura di sognare
e' destinato a morire"
Bob Marley
 


Bookmark and Share



HOME // RADIAZIONI < Back

I forni a microonde
Esperimenti "fai da te"
Fabrizio Nencioni










Forni a microonde: cottura contro natura.

Parliamo un po’ dei forni a microonde, questi oggetti misteriosi di cui, molti, dicono che non fanno bene alla salute ma non ne abbiamo mai avuta la dimostrazione…pardon, non l’avevamo, ora la dimostrazione c’e!!

Mi sono arrivate delle foto (che sono allegate accanto a quest’articolo) di un interessante esperimento effettuato da Masaru Emoto, che ho conosciuto personalmente, dove si possono osservare due piantine. Per annaffiare le due piantine è stata usata acqua con la differenza che una di queste è stata annaffiata tutti i giorni con acqua prima sottoposta alle microonde di un forno per circa 30 secondi, l’altra con acqua normale chiamata "purified".

Il risultato di questo esperimento, come potete ben osservare, è stato che la pianta annaffiata con l’acqua alle microonde è seccata.
Naturalmente ho ripetuto anch’io l’esperimento con due piantine di pomodori con lo stesso risultato.

Questo però è accaduto al secondo esperimento, perché durante il primo, nella pianta annaffiata con acqua sottoposta alle microonde, sono comparse delle macchie che evidenziavano un notevole stato di sofferenza ma poi la situazione è rimasta invariata; cioè che la pianta non è seccata come invece Emoto dice essere accaduto nel suo esperimento, diciamo si è “ammalata” ma non è morta.

A quel punto, curioso di conoscere il perché l’esperimento non avesse funzionato, avendo Masaru Emoto tutta la mia stima e fiducia, ho effettuato una misurazione radiestesica e mi sono accorto che la negatività che l’acqua assorbe dalle microonde del forno e che poi fa sì che la piantina trattata con questa acqua inaridisca, viene trattenuta dall’acqua stessa solo per un paio di giorni e poi se ne và e l’acqua ridiventa, come dire, sana.
Allora ho ripetuto l’esperimento rinnovando il trattamento alle microonde tutti i giorni per l’acqua che doveva servire ad annaffiare la pianta da esperimento.
Dopo 11 giorni la pianta trattata con l’acqua passata prima dal forno, è seccata. Le energie sottili congeste emesse dalle microonde di un fornetto riescono a far morire le piante!

Vi invito a ripetere anche a casa vostra questo semplice esperimento rispettandone le modalità descritte e a trarne le dovute considerazioni.

Generalmente, in molte situazioni di questo genere dove esiste una sostanza "inquinante"(nel nostro caso l'acqua alle microonde) capace di far morire una pianta, a lungo andare potremmo anche dire (se qualcuno potesse farci degli studi ma questo non può accadere dati gli interessi in ballo) che potrebbe essere anche cancerogena. Naturalmente questa è solo un'opinione, una tesi di un semplice sperimentatore. Non rivolgiamo più l'attenzione ad osservare il rovescio della medaglia di molte realtà come questa dei forni a microonde, tanto siamo presi dalla loro praticità e comodità.

Un'altra di queste situazioni da prendere seriamente in considerazione è quella dei telefonini cellulari per la quale sarebbe veramente d'obbligo usare sempre l'auricolare.

Un link tratto da Naturmedica dove poter trovare altre notizie sui possibili danni delle microonde dei forni.

Potete osservare gli esperimenti di Emoto coi cristalli di acqua aprendo l'allegato pdf a fianco e qua l'articolo sulla Memoria dell'acqua





All. 1 - Primo giorno

All. 2 - terzo giorno

All. 3 - Quinto giorno

All. 4 - Settimo giorno

All. 5 - Nono giorno

All. 6 Due piantine di altro tipo dopo una settimana di annafiamento differenziato

Fai una domanda o inserisci il tuo commento:
Nick:
Testo