08/02/15
Studio italiano conferma potere antiage della proteina Creb1. Si produce se si assumono meno calorie. Più salute per la gente e anche per il pianeta.
leggi...
"Chi ha paura di sognare
e' destinato a morire"
Bob Marley
 


Bookmark and Share



HOME // ENERGIE SOTTILI < Back

Le Acque Sacre
Cosa sono? A cosa servono? Dove si trovano?
Fabrizio Nencioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esistono luoghi caratterizzati dalla presenza di alti picchi di energia, rilevabile sia in termini radiestetici che a livello di percezione. Soggiornare in questi luoghi dona un gran senso di benessere, di pace, di appagamento. L’acqua che sgorga dalle sorgenti situate in questi luoghi viene comunemente definita “Acqua Sacra”.

Il termine Sacro viene associato a queste acque perché generalmente esse sgorgano in prossimità di luoghi di culto, alcune di queste sorgenti si trovano in luoghi dedicati alla Madonna, in questo caso vengono denominate Acque Mariane. Tuttavia, le Acque Sacre sgorgano un po’ ovunque sul nostro pianeta. Recentemente anch’io ho scoperto la mia prima sorgente di Acqua Sacra, sull’Appennino pistoiese, in una località chiamata Monachino, totalmente immersa nella natura.

Ciò che differenzia queste acque dalle altre acque di sorgente è che la loro energia rimane invariata nel tempo e che hanno il potere di indurre, in chi le assume regolarmente, un processo di autoguarigione, che è totalmente soggettivo. Io vado regolarmente a prendere l’acqua a Sant’Andrea di Compito, una località in provincia di Lucca. Qui vi sono numerose sorgenti, situate lungo la strada, e molte persone vi si recano quotidianamente per riempire bottiglie e taniche.

Dunque, se misuro l’energia dell’acqua appena presa da quella sorgente, essa avrà un valore corrispondente a ogni altro tipo di acqua raccolta in questo modo. L’acqua di sorgente è un’acqua viva, contrariamente a quella che si compra nelle bottiglie di plastica o che esce dai rubinetti delle nostre case: l’acqua imbottigliata e l’acqua dell’acquedotto sono prive di energia. Tuttavia, anche l’acqua di sorgente perde la sua carica energetica col passare del tempo. Generalmente l’energia si esaurisce in 10-15 giorni, dopodiché l’acqua rimane buona e pulita, ma non ha più la carica vitale.

Le Acque Sacre si differenziano dalle altre acque perché la loro carica energetica è estremamente alta e rimane invariata nel tempo. L’esempio più conosciuto di Acqua Sacra è quello dell’acqua di Lourdes. Un’altra interessante particolarità delle Acque Sacre è che, aggiungendo un bicchiere di questa acqua ad una maggiore quantità di acqua normale (rubinetto, bottiglia, sorgente), grazie alla proprietà di conservazione della memoria dell’acqua, tutta l’acqua ottenuta dall’unione delle due risulterà avere le stesse caratteristiche energetiche dell’Acqua Sacra, potrete così produrvi la quantità necessaria per consumarla regolarmente.

Che tipo di guarigione possono produrre queste Acque? Dipende innanzitutto dal tipo di acqua e come ho già detto il risultato è molto soggettivo. Nel mio caso, ho osservato che assumendo regolarmente una di queste Acque Sacre, dormo molto meglio. Ad altre persone l’uso continuativo di tali acque ha alleviato I dolori di cui soffrivano, altre ancora hanno notato un innalzamento del loro livello energetico durante la giornata. Sono Acque di guarigione e ciascun organismo risponde ad esse in in modo diverso.

Da quanto ho potuto testare, anche se non sono ancora riuscito a spiegarmene il motivo, l’unica Acqua Sacra che non può essere bevuta ma deve essere utilizzata solo per uso esterno è quella di Lourdes.

Per concludere suggerisco che ogni qualvolta vi recate in un luogo incontaminato e incontrate una sorgente d’acqua, e se vicino alla sorgente c’è un’immagine della Madonna, provate a fermarvi per un po’ di tempo, se vi sentite ritemprati, se un senso di pace e tranquillità si impossessano di voi, o ancora se vi sentite improvvisamente pieni di energia, prendete un po’ di quell’acqua e portatela a casa. Potrete così cominciare a produrre la vostra acqua Sacra e berla regolarmente sperimentandone I benefici.






Fai una domanda o inserisci il tuo commento:
Nick:
Testo