08/02/15
Studio italiano conferma potere antiage della proteina Creb1. Si produce se si assumono meno calorie. Più salute per la gente e anche per il pianeta.
leggi...
"Chi ha paura di sognare
e' destinato a morire"
Bob Marley
 


Bookmark and Share



banner geoshelter.it


HOME // ENERGIE SOTTILI < Back

Il Codice Templare nelle Cattedrali Gotiche (2)
Viaggio nell'energia delle cattedrali di - Notre Dame - nella Francia del nord
Fabrizio Nencioni
















Quando si arriva a Mt.S.Michael, vedere questa roccaforte in mezzo al mare è veramente emozionante, l’avevo solo vista in cartolina e nei tempi passati non lo reputavo un luogo di mio interesse, preferivo le spiaggie caraibiche, spiagge che comunque non mi dispiacciono nemmeno ora.

Mt.S.Michael è molto più grande di come me lo immaginavo: l’insieme è costituito da un paesino alla base della rocca compreso un piccolo cimitero, pieno dei soliti negozi turistici che vendono di tutto, bar ristoranti e anche piccoli alberghi. Salendo, si ha accesso all’abbazia benedettina e a tutti quei locali per arrivare ad essa che erano adibiti alle persone, monaci e non, che vivevano nelle parti alte della roccaforte: refettorio, celle, giardino interno e molte altre stanze, da quelle piccole a quelle immense. La Rocca è poi cinta da solide mura che, insieme al fatto di essere posta in mezzo al mare (quando questo non si ritira per la marea) la faceva essere un luogo praticamente inespugnabile.

Prima di Mt.S.Michael, oltre a Reims, avevamo visitato la cattedrale di Amiens e quella di S.Quentin, sulla strada che porta da Reims a Mt S.Michael. La fattura di queste due cattedrali è molto simile a quella di Reims citata nell’articolo precedente, in queste cattedrali è ancora presente il labirinto originario che sembra essere stato (ed è) un percorso iniziatico “ridotto” per coloro che non avevano i mezzi per compiere il pellegrinaggio in Terrasanta. L’energia che c’è dentro ogni labirinto sul pavimento della navata centrale e hanno circa il diametro di circa 15 metri, è diversa da quella del resto della cattedrale, direi più quieta.

L’energia si percepisce subito e bene quando si entra in una di queste cattedrali, specialmente entrando nella navata centrale e avvicinandosi all’abside.
Anche le cattedrali di Amiens e S.Quentin, come del resto le Notre Dame de Chartres e de Paris, sono costruite a croce latina, hanno tre porte d’ingresso di cui quella centrale molto più grande delle altre e corrispondenti a tre navate.

Mt S.Michael è un luogo molto carico di energia, direi di qualità diversa da quella delle cattedrali. L’abbazia è più piccola delle catterali, con una navata centrale e il classico camminatoio dietro l’abside in stile puramente gotico che si ritrova sempre in qualsiasi cattedrale gotica.
Rilevo che la rocca è attraversata da almeno 7 ley line, non c’è che dire, il monte era già di suo un luogo energeticamente carico.

Dopo abbiamo visitato la cattedrale di Chartres e quella di Parigi. Chartres è considerata il massimo dell’espressione dell’esoterismo architettonico gotico-templare; in essa l’energia si sente bene anche dal di fuori e dentro, mettendosi a fare una meditazione, la percezione del vuoto mentale, dell’assenza dei pensieri e la sensazione di una gran pace interiore è quasi immediata.

Nel precedente articolo abbiamo accennato che la conoscenza dell’architettura gotica era certamente dei Templari, o Cavalieri del Tempio (di Salomone).
Sembra oramai certo che questa conoscenza fu dai Templari appresa direttamente nel Tempio di Salomone a Gerusalemme attraverso il ritrovamento delle Tavole della Legge che sembra i Templari abbiano rinvenuto, o comunque, se non è tramite le Tavole, sicuramente attraverso altro trovato o vissuto nel Tempio.

Molte sono le componenti che permettono a chi entra in una cattedrale di sentirsi nella “Casa di Dio”, che è esattamente la percezione cha ho provato anch’io. Prima di tutto ed essenzialmente il luogo dove queste cattedrali venivano costruite, sempre su una o più ley line; veniva così fortemente amplificata la potenza energetica delle stesse ley line e della forza tellurica del posto; nel caso di Chartres, una forte componente "acqua". Per fare questo venivano usate proporzioni matematiche ben precise: la più importante e fondamentale è il PHI o sezione aurea che si ritrova in molti rapporti dentro qualsiasi cattedrale; il PHI è presente anche nella piramide di Cheope a Giza e in moltissime altre costruzioni, statue, dipinti. Poi l’energia veniva innalzata anche grazie alla grande altezza di queste magnifiche costruzioni, dalle vetrate e dai loro colori, la cui modalità di costruzione si è persa in quei tempi, dai rosoni che fungevano da collettori per creare flussi energetici in entrata e in uscita e dal vettore delle stesse ley line che è sempre da EST verso OVEST. Cioè il flusso energetico passa dall’abside, da dove il sacerdote officiava il rito sacro, la Messa, per arrivare ai fedeli in mezzo alla navata centrale. Oltre al flusso stesso della ley line, veniva trasportato anche ciò il flusso stesso "trovava" sulla sua strada e cioè l’energia sacra del rito stesso, del figlio di Dio, la cui carne e il cui sangue diventano pane e vino.

A tutto questo contribuivano anche le varie reliquie come il chiodo della croce di Gesu che si trova a Notre Dame de Paris, o il velo della Vergine che si trova a Notre Dame de Chartres; queste due reliquie hanno un’energia intestabile tramite qualsiasi metodo di misura e avvertibile sensibilmente trovandosi vicino ad esse.

Per concludere questo articolo vorrei citare un brano di Louis Charpentier dal suo I Misteri dei Templari:
- le dimensioni di Chartres presuppongono una conoscenza estremamente precisa del globo terrestre e delle sue dimensioni - giungendo alla conclusione che i suoi costruttori, e ancor più i suoi ideatori, dovessero essere in possesso di un documento scientifico di qualità eccezionale e che questo non potesse che coincidere con le Tavole della Legge ritrovate dai primi nove cavalieri del Tempio [a Gerusalemme].

Il mio viaggio nelle cattedrali gotiche francesi ha arricchito molto la mia conoscenza e il contatto giornaliero con energie così sacre e intense mi ha molto toccato interiormente.




Notre Dame de Paris

Notre Dame de Paris



Notre Dame de Paris

Vetrate Chartres 2

Vetrate Chartres 1

Chartres

M.tS.Michael

Amiens

Fai una domanda o inserisci il tuo commento:
Nick:
Testo