08/02/15
Studio italiano conferma potere antiage della proteina Creb1. Si produce se si assumono meno calorie. Più salute per la gente e anche per il pianeta.
leggi...
"Chi ha paura di sognare
e' destinato a morire"
Bob Marley
 


Bookmark and Share



HOME // ENERGIE SOTTILI < Back

La Tomba dei Giganti di Li Mezzani
Misurazioni ed esperienze
Fabrizio Nencioni

 

 

 

 

 

 

 







Sono i primi di giugno del 2009 e in questa piccola vacanza nei mari di quella terra magica che è la Sardegna, mi ripropongo di studiare e percepire perlomeno una Tomba dei Giganti, quella di Li Mezzani la cui foto, vista da dietro, è in apertura di questo articolo.
Le Tombe dei Giganti sono solo in Sardegna e sono sparse per tutta l'isola come i Nuraghi. Appare ormai certo che i Nuraghi fossero luoghi di culto e non fortificazioni (che di fortificazione non hanno proprio niente) come l'archeologia tradizionale ha da sempre enunciato.

Li Mezzani è una delle più piccole e delle meno potenti, a leggere l'articolo di Andrea Amato, ma le energie sottili da me rilevate sono molto intense, specialmente nella parte antistante la tomba 4/5 metri davanti la stele della stessa, dove si concentra il "fuoco" dell'arco della tomba (fig.2 e 3)

Riscontro una ley line molto stretta proveniente all'incirca da nord, come scrive anche Andrea Amato, della larghezza (inconsueta per quella potenza) di soli 3 metri e di intensità pari a circa 15.000 bovis, più o meno la stessa intensità che ho riscontrato misurando le ley line più potenti in cattedrali come il Duomo di Pisa, quello di Milano, nel Duomo di Siena, a S.Croce a Firenze. La differenza è che nelle cattedrali citate prima, le ley line sono molto più larghe, dai 10/15 ai 20 metri circa di ampiezza, per arrivare ai circa 30 (quasi l'intera facciata) del Duomo di Milano.

Le Tombe dei Giganti sono orientate sull'asse est-ovest con la stele e l'arco rivolti a est, come del resto, la maggioranza delle cattedrali romanico-gotiche.
Si fa risalire la loro costruzione ad un periodo che va dal 1200 al 1000 avanti Cristo.

L'energia da me rilevata a Li Mezzani non è stata sempre la stessa durante i due giorni di visita; posso dire che davanti alla stele e poco accanto si aggirava sulle 20.000 unità Bovis, mentre nella parte antistante addirittura raddoppiava.
E non l'ho percepita soltanto tramite i miei strumenti radiestesici ma anche sdraiandomi e rimanendo davanti la tomba per una mezz'ora circa tutte le volte che ci sono andato e percezioni simili le hanno avute anche gli amici che erano insieme a me.
La sensazione è molto bella: pulizia della mente dai pensieri e senso di pace, la stessa sensazione più accentuata, che provo nelle cattedrali di cui ho parlato prima.

Sia per i nativi che per la molta gente che ho incontrato, le Tombe dei Giganti, sono tappa e fonte di guarigione: viene in esse praticata la GIGANTOTERAPIA, come spiega bene Mauro Aresu nel suo sito, il maggior esperto sardo di energie sottili sacre incontrato da me a Palau.

L'idea che mi sono fatto è che le Tombe dei Giganti siano amplificatori energetici e amplificano, fino a portarla a più del doppio di unità Bovis, l'energia della ley line sulla quale la Tomba è costruita.
E come scrive anche Raimondo Altana nel suo libro, sono accelleratori naturali di particelle.

Credo che le Tombe fossero costruite per una doppia funzione: quella del culto dei morti, seppelliti nella parte retrostante la stele e quella di macchine energetiche di guarigione.

Mauro Aresu dice che a stazionare seduti davanti la stele e ai sassi vicino ad essa, si prende energia, mentre a farlo davanti la tomba, in corrispondenza del "fuoco" che la parabola ipotetica formata dall'arco della tomba crea, ci si decongestiona.

Ho potuto notare un discreto via vai di persone che rimanevano sedute per una mezz'ora davanti e accanto la stele e a Li Mezzani ci va poca gente.
Ho incontrato molti sardi, molti turisti italiani e anche qualche turista straniero.
Sembra proprio che Li Mezzani sia una delle tombe meno visitate, l'interesse maggiore è suscitato da Tombe più imponenti e forse più potenti come quella di Li Lolghi.

Se capitate in Sardegna, non vi fate sfuggire una o più visite a una di queste Tombe, i vostri dolori articolari o la vostra carenza di energia potrebbero andarsene!







Una Tomba dei Giganti

Schema energetico della Tomba e della concentrazione del fuoco

Ricostruzione di una Tomba dei Giganti

Fai una domanda o inserisci il tuo commento:
Nick:
Testo