08/02/15
Studio italiano conferma potere antiage della proteina Creb1. Si produce se si assumono meno calorie. Più salute per la gente e anche per il pianeta.
leggi...
"Chi ha paura di sognare
e' destinato a morire"
Bob Marley
 


Bookmark and Share



banner geoshelter.it


HOME // ENERGIE SOTTILI < Back

Energie Sottili 2
Positività e negatività
Fabrizio Nencioni

La positività e la negatività legati agli oggetti, sono spesso ottenute attraverso il pensiero umano. Queste energie sono rilevabili facilmente da strumenti radiestesici come il pendolino, il biotensor e le bacchette a elle, il mio strumento abituale.
Com’è mai un oggetto si “carica” di energia? La risposta è di una semplicità estrema: è proporzionale all’intenzione con cui quell’oggetto è stato usato, comprato, regalato, maneggiato, dato che il pensiero legato ad una emozione, crea una forma vibratoria definita.
Se questo è avvenuto con amore, la vibrazione dell’amore rimarrà nell’oggetto, se quest’oggetto e stato, per esempio, regalato malvolentieri, l’energia che è dentro di esso è comunque negativa anche se in maniera leggera.


Quando comprate un cristallo su di una bancarella, esso è sempre “sporco”, etericamente parlando; è stato maneggiato da moltissime persone e tutte le emozioni che provavano le persone che lo hanno toccato sono state assorbite dal cristallo che si comporta un po’ come una spugna e prima di essere usato su di noi e/o sugli altri va “pulito”. Troverete come fare nella sezione Cristalloterapia.


Per spiegarmi un po’ meglio in questa dimensione di non molto facile comprensione ricorrerò ad un esempio abbastanza eloquente accaduto il giorno stesso che incontrai il mio insegnante di Radiestesia Cristiano Tenca di Biella.
Cristiano era stato chiamato per "misurare" la camera di un ragazzo che riposava male e che chiameremo Luca per praticità (anche perchè non mi ricordo il vero nome). Arrivai a Biella nel pomeriggio e lui aveva un appuntamento con la madre di Luca verso le 17. Mi chiese se volevo andare con lui a misurare la casa ed io acconsentii volentieri. Dopo due ore avevo già l’impressione di aver incontrato una persona visionaria (non sapendo che di lì a poco sarei diventato come lui), tante cose incredibili mi aveva raccontato e fatto vedere con le bacchette e senza, strumenti che avevo già cominciato da solo ad usare dopo aver letto un articolo di Cristiano stesso su Alfa & Dimensione, una rivista mensile di quei tempi, era il 1997.
Il suo interesse primario era di misurare se Luca dormisse su di una energia geopatogena ma così non era. Vi era però una notevole negatività che proveniva dal basso, da sotto il letto e che lui rivelò con le sue bacchette. Questa energia negativa poi si manifestò in un oggetto ben particolare infilato tra il materasso e la rete del letto: questo oggetto era una figura, una testa di Cristo in metallo, in bronzo mi pare, grande circa come un pugno!
Rimasi visibilmente scioccato quando Cristiano disse alla madre di togliere quell’oggetto non solo dal letto ma anche dalla stanza di Luca.


Cos’era successo? Qual è il significato di tutto questo?
Era successa una cosa molto semplice: la statuetta del Cristo era stata messa in camera dalla madre, cattolica credente. Luca riceveva in camera gli amici e vergognandosi di avere sul comodino il busto di Gesù Cristo, atteggiamento talvolta comune agli adolescenti, l’aveva nascosto sotto il letto.
Questo movimento fisico ne aveva creato uno energetico e aveva fatto si che l’intenzione di Luca, sebbene a livello inconscio, ma non per questo di minor potenza, avesse “caricato” di negatività il piccolo busto di bronzo. La carica negativa era avvenuta attraverso la vergogna e specialmente nel rifiuto. Non lo voleva con se, se ne vergognava e non aveva il coraggio di dire alla madre questa sua verità ed allora l’aveva nascosto: questo aveva creato la disarmonia. La mente di Luca, essendo molto potente (come le menti di tutti noi) e usata in maniera distorta, stava creando un danno per la sua persona; quello che fu rilevato da Cristiano e poi constatato anche da me con le bacchette erano e sono energie sottili.


Dopo questo esempio si può capire come l’Universo sia pervaso completamente da questo tipo di energie, un pensiero di amore, di rabbia, di amicizia, di gioia è un passaggio di energia da e verso di noi.
Tutto questo è molto affascinate e leggendo il libro di Rinaldo Lampis “L’uso cosciente delle energie” che trovate nella sezione “Da leggere”, potrete aver modo ancora di più di conoscere e di governare in maniera migliore alcune delle vostre energie sottili.
Siamo quello che pensiamo, nel momento che un’emozione negativa esce da noi, inquina noi stessi ed il mondo; un’emozione d’amore, guarisce noi stessi ed il mondo.




Fai una domanda o inserisci il tuo commento:
Nick:
Testo