08/02/15
Studio italiano conferma potere antiage della proteina Creb1. Si produce se si assumono meno calorie. Più salute per la gente e anche per il pianeta.
leggi...
"Chi ha paura di sognare
e' destinato a morire"
Bob Marley
 


Bookmark and Share



banner geoshelter.it


HOME // CANCRO, CURE NATURALI < Back

NEL 1923 UN PREMIO NOBEL SCOPRI' LA CAUSA DEL CANCRO
Heinrich Warburg e il ph alcalino per prevenire e per guarire

















Oggi anche esponenti della Medicina Ufficiale parlano del ph come fonte di prevenzione e di cura per i tumori.

La causa del cancro fu scoperta nel 1923 da Otto Heinrich Warburg, che vinse nel 1931 il premio nobel per la medicina, dopo queste sue scoperte sulla natura e la modalità di azione degli enzimi respiratori.

Al pari di Einstein, il suo nome dovrebbe essere ricordato tra quello dei grandi scienziati del secolo passato, invece molti non ne hanno mai sentito parlare. Non stiamo parlando di uno sprovveduto o di un eretico, si tratta di uno dei più grandi biochimici della storia, che conta innumerevoli pubblicazioni in campo biomedico. Eppure la verità è stata ribaltata e oggi quella che per lui era la causa del cancro, è diventata l’effetto.

Perché dimenticarsi di un genio che non solo aveva vinto il nobel, ma era arrivato vicino a vincerne altri due? Perché studiare le sue teorie riscritte e reinterpretate da medici senza scrupoli, anziché leggerle direttamente sui suoi testi? Nel libro "Metabolismo dei tumori" delinea l'eziopatogenesi del male, descrivendo il modo in cui la fermentazione dello zucchero si sostituisce alla normale condizione di respirazione cellulare e quindi all'ossigeno, in uno stato di anaerobiosi. Quindi solo in mancanza di ossigeno può svilupparsi il cancro! L'odierna medicina afferma l'esatto contrario e crede che questo processo sia un effetto. Ma se si considerano i miliardi di dollari che il business del cancro frutta ogni anno, si può comprendere l'interesse di tenere nascoste simili scoperte. Non si fanno più ricerche in questa direzione e a finanziare e decidere su che cosa bisogna fare ricerca è come sempre l'industria.



Però più esaminiamo i fatti, più i conti tornano. Quelle che consideriamo cause secondarie del cancro non sono altro che i fattori in grado di condurre l'organismo in una condizione di anaerobiosi cellulare. Il motivo per cui i malati aumentano con l'avanzare dell'età è che l'organismo produce acidi di scarto, che col tempo si accumulano, portando a un ambiente acidificato nel corpo, che favorisce l'anaerobiosi. Non a caso il tumore del pancreas è uno dei più difficili da curare. Questa ghiandola produce un liquido molto alcalino, detto succo pancreatico, che contiene bicarbonato di sodio, e quindi può contrastare la malattia.

Su internet si possono trovare molti studi di Warburg, tra cui il discorso che tenne nel 1996 a Lindau, in Svizzera, dal titolo: "La causa prima e la prevenzione del cancro".

Ecco il link (in inglese):

http://healingtools.tripod.com/primecause1.html/

Questo paragrafo è la chiave di volta:

Cancer, above all other diseases, has countless secondary causes. But, even for cancer, there is only one prime cause. Summarized in a few words, the prime cause of cancer is the replacement of the respiration of oxygen in normal body cells by a fermentation of sugar.

Traduco:

Il cancro, ancor più che per altre malattie, ha una serie illimitata di cause secondarie. Ma, anche per il cancro, c'è una causa primaria. Riassumendo in poche parole, la prima causa del cancro è la sostituzione della respirazione dell'ossigeno nelle normali cellule del corpo con la fermentazione dello zucchero.

tratto da http://www.assie.it/italiano/nir/nir.htm
dove è possibile reperire altre informazioni




Fai una domanda o inserisci il tuo commento:
Nick:
Testo